La mia routine di benessere

La mia routine di benessere fatta da piccoli gesti più o meno quotidiani per prendermi cura di me, del mio benessere fisico ed energetico. Avevate mai sentito quella massima secondo la quale:

il nostro corpo è come un tempio e, in quanto tale, va preservato perché è l’unico luogo in cui ci è dato vivere in questa vita

Grazie a quanto studiato negli ultimi anni tra pratiche esterne, cucina salutare, yoga, cure omeopatiche, coppettazione, moxa, yin yoga e medicina tradizionale cinese, ho creato la mia routine di benessere. Di seguito troverete solo un “elenco puntato”, nei prossimi giorni approfondiremo assieme ogni singolo punto:

  • Appena sveglie una delle pratiche più antiche e semplici la ‘frizione’ in modo da riattivare la circolazione
    sanguigna e di aiutare il corpo ad eliminare scorie e tossine che durante la notte si sono depositate nel nostro sistema linfatico.
  • Accompagno la mia igiene orale utilizzando Bacetto, un olio essenziale che uso ormai da anni sotto consiglio della mia dottoressa omeopatica e mi ha aiutato a non soffrire più di tonsilliti ricorrenti.
  • La terza pratica della mia routine giornaliera è la pratica: al mattino cerco infatti di dedicarmi 30 minuti di yoga o di esercizi di stretching, ogni tanto mi piace variare con la danza Kaoshiki o gli 8
  • Una passeggiata di 30 minuti, io ne approfitto portando a spasso Sky
  • Colazione con porridge di miglio e una buona tazza di Tè Kukicha
  • Inizio a lavorare e mi obbligo a fermarmi durante la pausa pranzo, è importante evitare di pranzare davanti al computer, ma di mangiare restando concentrati sul nostro piatto, ovviamente masticando lentamente.
  • Dopo pranzo di nuovo passeggiata con Sky
  • Torno a lavoro fino alle 18:00, in questo periodo di smart working o per liberi professionisti è importante delimitare comunque gli orari per evitare di essere risucchiati dal proprio lavoro.
  • Dalle 18 in poi mi dedico alle mie classi yoga che mi piace iniziare con un momento di centratura iniziale in cui inserisco 10/15 minuti di meditazione che consiglio a tutti di inserire nelle pratiche mattutine.
  • Si avvicina la fine della giornata, dove cerco di cenare relativamente presto e restare più leggera. Il piatto deve essere così composto:
  • prima di andare a letto pediluvio e una tazza di tè kukicha alternata a un goccio di succio di mela caldo per le volte in cui mi sento più agitata
  • per finire auguro a tutti di fare l’amore con la persona che si ama e di addormentarsi coccolandosi.

Ricordatevi di non andare a letto troppo tardi e di riposare bene almeno 7/8 ore a notte.